Anti-fraud Analysis Part 10 – The Manuel Ros’s reaction arrested in Dubai for financial crimes and achieved by international arrest warrant.

Manuel Ros, operating in Dubai with REMAR since September 2013, was arrested on March 17, 2017 for having committed financial crimes, in jail has been notified of the international arrest warrant issued by the Italian Authorities.

As it is pathetically accustomed, in these cases, Ros Manuel acts to repay the only creditors who have taken legal action against him and paying the bail. Manuel Ros reply on April 25, he responds with a series of posts on Finsor Holding’s profile on Facebook.

These reactions of Ros Manuel on one of the few sites still active and at his disposal point out to any reasonable doubt the constant lies and castles of fake companies with which he has been working for three and a half years in the Arab Emirates.

The words and facts outlined and evidence also the constant and continuous illegal operations of fraud, scam, fraudulent insolvency, misappropriation, false documentation, false ideological, money laundering for himself and money laundering that Manuel Ros continues unceasingly to put in place by now for well over 10 years in every part of the world.

Consulenza antifrode parte 10: analisi della reazione di Manuel Ros arrestato a Dubai e raggiunto da mandato di cattura internazionale.

Manuel Ros, operante a Dubai con la REMAR da settembre 2013, è stato arrestato il 17 marzo 2017 per avere commesso reati finanziari negli Emirati, in carcere le è stato notificato il mandato di cattura internazionale emesso dalle Autorità italiane.

Come ormai sua consuetudine, in questi casi il Ros Manuel agisce in prima fase nel rimborsare i soli creditori che hanno intrapreso azioni legali nei suoi confronti e poi pagando la cauzione. Tornato libero il 25 aprile reagisce con una serie di post sul profilo della Finsor Holding su Facebook.

Queste reazioni del Ros Manuel su uno dei pochi siti rimasti attivi e a sua disposizione evidenziano senza ogni ragionevole dubbio le continue menzogne e i castelli di aziende fittizie con cui lo stesso opera da 3 anni e mezzo negli Emirati Arabi.

Le parole e i fatti esposti evidenziano e provano altresì le costanti e continue operazioni illegali di frode, truffa, insolvenza fraudolenta, appropriazioni indebita, falso documentale, falso ideologico, di autoriciclaggio e riciclaggio di denaro che lo stesso Manuel Ros continua incessantemente a porre in essere ormai da ben oltre 10 anni in ogni parte del mondo dove opera e agisce.

The Circle of Serial Crime.

The Circle of Serial Crime:

In the serial crime, performed by other anyone outside the victim’s life, the application of the fraud triangle is limited and ineffective. This is because in the geometric figure the lack of one of the cusps does come less the same figure.

In the modus operandi of serial crime, instead, the circular representation is more suitable.

In the actions carried out by the serial criminal the pressure it is always constantly present and button; the rationalization continuous flow, the result of self-centered and narcissistic personality of the subject and its distorted psychopathic and antisocial fantasies.

At that point, the closing of the circle is given by the continuous and constant search for opportunities. Opportunities that are grown and refined in attendance at social or business circles groups to suit oneself. Always new acquaintances and always brought to a higher level, the economic level, the social scale, the beauty of people, environments, objects and values possessed and simply ostentatious.

This continuous cycle of ideas and projects based on the pressure to take action and put in a position of abject motivations the subject to act in a way comparable to a “Terminator”. A non-human being does always looking for a target or assets. A continuous and constant pursuit the people deep to understand how you can use them as a resource, a continuous scanning of the economic potential arising from the economic and emotional involvement of the victim.

Il Circolo del Crimine Seriale.

Il Circolo del Crimine Seriale.

Nel crimine seriale, eseguito da persone estranee alle vittime, l’applicazione del triangolo della frode risulta limitato e non efficace. Questo perché nella figura geometrica la mancanza di una delle cuspidi fa venire meno la figura stessa.

Nel modus operandi del crimine seriale, invece, la rappresentazione circolare risulta più adatta.

Nelle azioni poste in essere dal criminale seriale la pressione è sempre costantemente presente e pulsante; le motivazioni sgorgano continue, frutto della personalità egocentrica e narcisista del soggetto e dalle sue distorte fantasie psicopatiche e asociali.

A quel punto la chiusura del circolo è data dalla continua e costante ricerca delle opportunità. Opportunità che vengono coltivate e ricercate nella frequentazione di gruppi sociali o ambienti economici adatti a soddisfare la pulsione. Frequentazioni sempre nuove e sempre portate ad un livello superiore, nel livello economico, nella scala sociale, nella bellezza delle persone, degli ambienti, oggetti e valori posseduti e semplicemente ostentati.

Questo continuo circolo vizioso di idee e progetti basati sulla pulsante pressione ad agire e su motivazioni abiette mette in condizione il soggetto ad adottare un comportamento paragonabile ad un “Terminator”. Un essere non umano sempre alla ricerca di un obiettivo. Un continuo scandagliare le persone nel profondo per capire come poterle utilizzare come risorsa, una continua scannerizzazione delle potenzialità economiche derivanti dal coinvolgimento economico ed emotivo della vittima.

Consulenza antifrode parte 5: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi (1): manuelros.org – Manuel Ros | Philanthropy – Philanthropy and Community Service.

Consulenza antifrode parte 5, il sistema inventato da Manuel Ros – analisi (1): manuelros.org – Manuel Ros | Philanthropy – Philanthropy and Community Service.

Il post scritto e pubblicato da Manuel Ros inizia con un’altra insalata di parole sulle attività ipoteticamente poste in essere da Manuel Ros stesso nella Filantropia e nei Servizi alla Comunità:

Manuel Ros is an experienced financial executive who owns and manages a number of multinational financial services firms. Among his diverse portfolio of ventures, Manuel founded and serves as President, and CEO of FINSOR HOLDING SA, FINVEST HOLDING PLC, HOLMAR HOLDING PLC, REMAR HOLDING PLC. Born in Italy, Manuel holds a number of advanced degrees in finance from universities in Italy, Switzerland, and the United Kingdom.

Manuel pioneered a leading global capital fundraising organization managed by his own private financial holding company…

Altre serie di lauree specialistiche in finanza conseguite da Manuel Ros nel corso degli ultimi anni:

06nov2010 - nicematin.com - Cannes 35000 euros d’achats réglés avec des cartes volées (1)

22 - 18mag2010 - Riviera24.it - Manuel Ros rinviato a giudizio per avere truffato la Banca Antonveneta (2)

Il post prosegue con altre informazioni utili per la comprensione del carattere Manuel Ros:

Manuel pioneered a leading global capital fundraising organization managed by his own private financial holding company. This firm in turn owns and operates an international assortment of other companies Manuel established to increase his foothold in a diverse array of financial markets. His group provided high net worth individuals, corporate entities, and relevant institutions high-yield investment solutions wherein they may inject and reinvest in independently held project and joint ventures alike. With a expansively international presence, Manuel’s group partner with both public and private funds, as well as primary investment banks, and family offices…

Altri esempi di Banca Privata Finanziaria:

https://it.wikipedia.org/wiki/Banca_Privata_Finanziaria

https://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Sindona

http://www.ilpost.it/2014/12/02/michele-sindona/

MANUEL ROS: CONOSCERLO PER NON CASCARCI !!

MANUEL ROS, NATO PER LA TRUFFA.

Fraud Consulting Part 4: The system invented by Manuel Ros – analysis (2): manuel-ros-Increases-his-published success of manuelrospress com 25/07/2016

Fraud Consulting Part 4: The system invented by Manuel Ros – analysis (2): manuel-ros-Increases-his-published success of manuelrospress com 25/07/2016
The post written by Manuel Ros begins with the indication:
Despite the perplexity of the markets, below in recognition That Has Been published by well over 50 media all around the world, from America to Japan That proof of a consolidated worldwide success That Establish a high reliability and special consideration toward REMAR group led by Manuel Ros .
REMAR HOLDING explodes in the financial market, collected USD 6.8 Billion.
Become a reference and receive attention from major banking and investment groups in the financial market globally is not something That happens often.

increases his success (2)

In support of this news Ros Manuel lists a number of publications – Some of the Major Links, all are twelve.
All 12, they refer and indicate reference to the same listing fee.
All 12, concluded the article with the same indication:
This article was originally distributed via 24-7 Press Release Newswire. 24-7 Press Release Newswire, Frankly and this Site make no warranties or representations in connection therewith.
If you are affiliated with this page and would like it removed please contact pressreleases franklyinc com
For the original version on 24-7 Press Release Newswire visit:
24-7pressrelease com press release remar-holding-explodes-in-the-financial-market-collected-usd-68-billion-425766

increases his success (B)

increases his success (C)

Of this news, dated July 22, 2016 and indicating a place Milan, Italy; there is no record in any other news.
In the article there are given names of the leading business banks of the world. On their respective portals not indicate no reference to REMAR HOLDING or Manuel Ros.
THIS IS A FURTHER PROOF THAT THE MEDIA CAMPAIGN OF MANUEL ROS – Manuel Ros Increases His success! – IS NOT NOTHING BUT A NUMBER OF NEWS THAT THE SAME MANUEL ROS PUBLIC IN AN ATTEMPT TO BUILD ON HIMSELF AN IMAGE OF BIG INTERNATIONAL FINANCIAL OPERATOR.
1) THIS NEWS SERIES ARE INVENTED BY MANUEL ROS;
2) THIS NEWS SERIES ARE FAKE;
3) THIS SERIES NEWS ARE MADE FOR THE SOLE PURPOSE OF PERSUADING OF INVESTORS IN TRUST OF MANUEL ROS AND SO DO SO AND THAT WAY THE SAME MANUEL ROS SUCCEED TO RAISE CAPITAL TO MANAGE WITH ITS BUSINESS TO CREATE SUCH PURPOSE.

MANUEL ROS: BORN TO FRAUD

Fraud Consulting Part 3: The system invented by Manuel Ros – analysis: manuel-ros-Increases-his-published success of manuelrospress com 07/25/2016

Fraud advisory Part 3: The system invented by Manuel Ros – analysis: manuel-ros-Increases-his-published success of manuelrospress com 25/7/2016:
the post written by Manuel Ros starts with the indication: Despite the perplexity of the markets, be low in recognition That Has Been published by well over 50 media all around the world, from America to Japan That proof of a consolidated worldwide success That Establish a high reliability and special consideration toward REMAR group led by Manuel Ros.

increases his success (2)

In support of this the Manuel Ros lists a number of publications – Some of the Major Links, are twelve. The analyze all, one by one.

myfoxzone.com/story/32504846/remar-holding-explodes-in-the-financial-market-collected-usd-68-billion

at the end of this news is the indication: For the original version on 24-7 Press Release Newswire visit:

24-7pressrelease.com/press-release/remar-holding-explodes-in-the-financial-market-collected-usd-68-billion-425766

increases his success (A)

increases his success (B)

On the site at the end we find the price list for the publication:

http://www.24-7pressrelease.com/price_plan_imp.php

increases his success (C)

THIS IS A FURTHER PROOF THAT THE MEDIA CAMPAIGN OF MANUEL ROS – Manuel Ros Increases His success! – IS NOT NOTHING BUT A NUMBER OF NEWS THAT THE SAME MANUEL ROS PUBLIC IN AN ATTEMPT TO BUILD ON HIMSELF AN IMAGE OF BIG INTERNATIONAL FINANCIAL OPERATOR.
1) THIS NEWS SERIES ARE INVENTED BY MANUEL ROS;
2) THIS NEWS SERIES ARE FAKE;
3) THIS SERIES OF NEWS ARE MADE FOR THE SOLE PURPOSE OF PERSUADING OF INVESTORS IN TRUST OF MANUEL ROS AND SO DO SO AND THAT WAY THE SAME MANUEL ROS SUCCEED TO RAISE CAPITAL TO MANAGE WITH ITS BUSINESS TO CREATE SUCH PURPOSE.

MANUEL ROS: BORN TO FRAUD !!!

Fraud Consulting Part 2: The system invented by Manuel Ros – analysis “Manuel Ros revelation of a talent” published on 29.07.2016 manuelrospress com

Fraud advisory Part 2: The system invented by Manuel Ros – of “Manuel Ros analyzes the revelation of a talent” published on manuelrospress wordpress com:
the post written by Manuel Ros starts indicating: (Article published by a news agency)

la rivelazione di un talento (1)

This is not a real news agency, but an article written by Manuel Ros himself and published in charge of this site: mmdnewswire com.
Below you can see the price list for the publications.

la rivelazione di un talento (G)

 

la rivelazione di un talento (B)

la rivelazione di un talento (D)

 

MANUEL ROS: KNOWING FOR NOT BELIEVE HIM !!!

Consulenza antifrode parte 2: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi di “Manuel Ros la rivelazione di un talento” pubblicato su manuelrospress com 2016/07/29

Consulenza antifrode parte 2: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi di “Manuel Ros la rivelazione di un talento” pubblicato su manuelrospress wordpress com:

il post redatto da Manuel Ros inizia con l’indicazione: (Articolo pubblicato da un’agenzia di stampa)

la rivelazione di un talento (2)

Questa non è una vera agenzia di stampa, ma un articolo redatto da Manuel Ros stesso e pubblicato a pagamento su questo sito: mmdnewswire com.

Di seguito potete vedere anche il listino prezzi per le pubblicazioni.

 

la rivelazione di un talento (G)

La notizia farlocca su Manuel Ros pubblicata a pagamento sul portale mmd news wire .com da Manuel Ros stesso

la rivelazione di un talento (B)

pagina dove appare la notizia farlocca su Manuel Ros

la rivelazione di un talento (D)

LISTINO PREZZI MASS MEDIA DISTRIBUTION PER LE PUBBLICAZIONI SU MMD NEWS WIRE .COM

MANUEL ROS: CONOSCERLO PER NON CASCARCI !!!

 

Manuel Ros: the Mafia’s financial Mask. Manuel Ros: the ‘Ndrangheta’s financial puppet.

Manuel Ros: the Mafia’s financial Mask

manuelrospress wordpress com introduzione

Manuel Ros: the ‘Ndrangheta’s financial puppet

manuelrospress wordpress com

http://www.releasewire.com/press-releases/manuel-ros-a-businessman-thats-worth-1-billion-usd-in-2-years-705121.htm

download (4)

The inventor of a revolutionary financial system offered by REMAR that saw as explosion in the capital raising exponentially, in only 2015 coming up to collect a total of 2.5 Billion US Dollars from over 220,000 private and institutional investors, unexpected success that has turned a light on the talent of Manuel Ros.

Manuel Ros did not invent anything, this is a way for the ‘Ndrangheta to a launder money!!

 

Fraud Consulting – part 1: the “system” invented by Manuel Ros – analysis of the introduction of manuelrospress com 2016/05/10 introduzione

Fraud Consulting – part 1: the “system” invented by Manuel Ros – analysis of the introduction of manuelrospress.com 2016/05/10 introduzione

Manuel Ros is now almost three years in Dubai, arrived in the UAE in September of 2013.

All this time this dishonest profession has operated undertone, communicating without much fanfare at all those with whom he entered locally into contact from his past, narrated by Manuel Ros same as the work of great international financier, to be able economist, as a great industry in all conceivable areas.

Lately, however, this tactic undertone was replaced by a massive and ubiquitous marketing campaign on many sites, blogs, social network profiles.

WHY ?

Why Manuel Ros and his gang of dishonest are engaged in an attempt to persuade so obviously false?

Manuel Ros wants to clean up his past with a right to forget? He wants to relegate to the last positions in searches on search engines with a large amount of files available, but based on a mountain of falsehoods and outright contradictions? Manuel Ros tries again, as puts in place for years, not to fulfill their responsibilities in criminal law and civil everything that Ros Manuel himself has committed in the past 15 years in various European countries and non-European, and looking, always and ruthlessly, to blame others – first of all myself -, of all the illegal and immoral activities that Manuel Ros and her relatives / associates put in place all along.

Action I can do is analyze the writings of Manuel Ros himself, now published continuously with a frenetic and relentless campaign of information on the alleged and fantasized entrepreneurial life, financial and economic Ros Manuel. Life and achievements only present in megalomaniac and inquiring mind psychopathic and narcissistic Manuel Ros, always supported by relatives / associates, from the lawyers, by the economic experts and contiguous / nominee. All of them are well aware of the criminal level Ros Manuel himself.

Fraud Consulting – Part 1: Analysis of the writing of the 5th paragraph of this manuelrospress.worpress.com/introduzione

da manuelrospress wordpress com - introduzione

Manuel Ros concluded:

  • There is very firm cash and unused in Banks;

  • This money is available;

  • There is only one solution to get hold;

  • This money Manuel Ros himself wants to manage as a source of investment in the development of the economy;

  • It is important to take action on the confidence of the capitalists;

  • Manuel Ros has created and invented a system that does not rely on the promises;

  • Manuel Ros has created and invented an organized system based on solid and concrete certainties;

  • Manuel Ros has created and invented a cross-financial system in various markets;

  • Manuel Ros has created and invented a system based on collateral and not related to the results;

  • Manuel Ros has created and invented a system without conditions;

  • Manuel Ros has created and invented a system that has certain return dates on the amount invested;

  • Manuel Ros has created and invented a system that transforms the capitalists for investors when they deliver money to Manuel Ros and the system he created and invented;

  • Manuel Ros has created and invented a system which would leave the capitalists already transformed into foreign investors to the activities created with Manuel Ros system, but financed by money and values entered by the capitalists / investors themselves.

THE “SYSTEM MANUEL ROS” IS PERFECTLY IDENTICAL TO THE “SYSTEM MICHELE SINDONA”.

michele-sindona

The “Manuel Ros” system is exactly equal to the system “Michele Sindona” even in parts where these “systems” took care of money laundering on behalf of the criminal organizations of the Mafia.

The only difference between the “Manuel Ros” system and the “Michele Sindona” system is in the criminal organization of the mafia type, real financiers and directors of their activities, that is, their reference Mafia.

The “Michele Sindona” system had as a reference the winning Mafia era namely Cosa Nostra;

The “Manuel Ros” system has as reference the Mafia now more powerful, rich and globalized the planet: the ‘Ndrangheta.

Consulenza antifrode parte 1: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi dell’introduzione su manuelrospress.worpress.com

Consulenza antifrode – parte 1: il “sistema” inventato da Manuel Ros – analisi dell’introduzione su https://manuelrospress.com/2016/05/10/introduzione/

Manuel Ros è ormai da quasi tre anni a Dubai, è arrivato negli Emirati Arabi Uniti a Settembre del 2013.

Per tutto questo tempo questo disonesto di professione ha operato sottotono, comunicando senza troppi clamori a tutti i soggetti con cui entrava in contatto localmente del suo passato, raccontato da Manuel Ros stesso come l’opera da grande finanziere internazionale, da capace economista, da grande industriale in tutti i settori possibili e immaginabili.

Ultimamente però a questa tattica sottotono è stata sostituita da una campagna marketing massiccia e onnipresente su molti siti, blog, profili sui social network.

PERCHÈ ?

Per quale motivo Manuel Ros e la sua banda di disonesti pongono in essere un tentativo di persuasione così palesemente falso?

Manuel Ros vuole ripulire il suo passato con un diritto all’oblio? Vuole relegare alle ultime posizioni nelle ricerche sui motori di ricerca con una grande quantità di file disponibili, ma basati su una montagna di falsità e di palesi contraddizioni? Manuel Ros cerca ancora, come pone in essere da anni, di non fare fronte alle proprie responsabilità in ambito penale e civile di tutto ciò che il Ros Manuel stesso ha commesso negli ultimi 15 anni in vari Paesi europei ed extra-europei e cercando, sempre e spietatamente, di incolpare altri  – prima di tutti il sottoscritto – , di tutte le attività illegali e immorali che Manuel Ros e i suoi parenti/complici pongono in essere da sempre.

Un’azione che posso fare è analizzare gli scritti del Manuel Ros stesso, pubblicati ormai continuamente con una frenetica e martellante campagna di informazione sulla presunta e fantasticata vita imprenditoriale, finanziaria ed economica del Ros Manuel. Vita e successi presenti solo nella megalomane e avida mente psicopatica e narcisista di Manuel Ros, sempre supportato dai parenti/complici, dai consulenti legali, dai consulenti economici e dai contigui/prestanome. Tutti quanti perfettamente consapevoli del livello criminale del Ros Manuel stesso.

Consulenza antifrode – parte 1: analisi dello scritto del 5° paragrafo presente su manuelrospress.worpress.com/introduzione

da manuelrospress wordpress com - introduzione

Manuel Ros ha dedotto:

  • Vi è presente molto denaro liquido fermo e inutilizzato nelle Banche;

  • Questo denaro è a disposizione;

  • Vi è una sola soluzione per venirne in possesso;

  • Questo denaro Manuel Ros stesso lo vuole gestire come fonte di investimento nello sviluppo dell’economia;

  • È importante intervenire sulla fiducia dei capitalisti;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema che non si basa su delle promesse;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema organizzato su certezze solide e concrete;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema finanziario incrociato a vari mercati;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema basato su garanzie reali e non legate ai risultati;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema senza condizioni;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema che ha date certe di ritorno sulle somme investite;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema che trasforma i capitalisti in investitori nel momento in cui consegnano del denaro a Manuel Ros e al sistema da lui creato e inventato;

  • Manuel Ros ha creato e inventato un sistema dove lascerebbe i capitalisti già trasformati in investitori estranei alle attività create con il sistema Manuel Ros, ma finanziate dai denari e valori immessi dai capitalisti/investitori stessi.

IL “SISTEMA MANUEL ROS” È PERFETTAMENTE IDENTICO AL “SISTEMA MICHELE SINDONA”.

michele-sindona

Il “sistema Manuel Ros” è perfettamente uguale al “sistema Michele Sindona” anche nelle parti in cui questi “sistemi” si occupavano del riciclaggio di denaro per conto delle organizzazioni criminali di stampo mafioso.

L’unica differenza fra il “sistema Manuel Ros”  e il “sistema Michele Sindona” è nella organizzazione criminale di stampo mafioso, veri finanziatori e registi delle loro attività, cioè la loro Mafia di riferimento.

Il “sistema Michele Sindona” aveva come riferimento la Mafia vincente dell’epoca e cioè Cosa Nostra;

Il “sistema Manuel Ros” ha come riferimento la Mafia attualmente più potente, ricca e globalizzata del pianeta: l’Ndrangheta.

MANUEL ROS: CONOSCERLO PER NON CASCARCI !!!

 

 

Fraud on the biggest fraud in my country, the gamble in Italy.

Years ago, in 2007, the Guardia di Finanza  – Guardia di Finanza (abbreviated G. di F.) is one of the Italian armed forces, acting at the same time part of the five Italian police, it’s directly dependent on the Ministry of Economy and Finance –  , had paid a fine – or penalty – of 98 billion euros to the companies who ran the gambling legalized in Italy.
This story as it turned out?
The case of video poker and slot machines, which began in 2007, also passed the amnesty of the government Letta? The story ended February 6, 2015, with the ruling of the Appeals Court of Auditors on the last two dealerships that had appealed. Of the 98 billion euro, a figure initially challenged by the Attorney General of the Court of Accounts, calculating tax evasion, penalties, fines, not respected contracts and interest, then become 2.5 billion in the first instance, we come to a final bill of 857 million, then further lowered to 611.
This is what happens when the gambling is legalized by the state to dealers.
Originally these were dealers evaders to be sanctioned and amounts:
Atlantis, Mr Amedeo Laboccetta (An, then PDL  – right party in Italy -) – 31.5 billion euro;
Cogetech – 9.4 billion euro;
Snai – 8.1 billion euro;
Lottomatica – 7.7 billion euro;
Cirsa – 7 billion euro);
Hbg – 7 billion euro);
Codere – 6.8 billion euro);
Sisal – 4.5 billion euro);
Gmatica – 3.1 billion euro);
Gamenet – 2.9 billion euro).
As? The story is long, but it is not all that complex.
In 2004, the Berlusconi government had partially liberalized the gambling industry: by law the infamous slot machines need to be linked to the State Monopolies. But about 90% of the machines skip this step and the ten dealers who share the market make huge profits. Per hour processed, a company would have to pay 50 euro fine.
In 2007, the GAT (Antifraud Technology Group) of the Financial Police, commanded by Colonel Umberto Rapetto, does the account of the fine: 98 billion. The Prosecutor General of the Court, after a recalculation, reduces it to 90. The 10 dealerships were Atlantis / B-plus (headed by former fugitive Francesco Corallo, son of Gaetano Corallo, suspected to have been years ago in business with the Santapaola clan), Cogetech, SNAI, Lottomatica, Hbg, Cirsa, Codere, Sisal, Gmatica and Gamenet. All the big names in the industry. The charge? Simple. The slot, to function properly and be controlled, should have been connected to a central brainy managed by Sogei, the IT services company of the economy ministry. This link would be crucial to decipher the amount of revenue arising from the game, and the fees you pay us. And network connections, however, according to the prosecutor have water on all sides. According to estimates made at the time between 2004 and 2006 of just over 200,000 gaming equipment those that do not converse in the network were 130,000. The story, in 2006, had attracted the attention of the then Prodi government, during which it was established a commission of inquiry chaired by former undersecretary Alfiero Grandi economy.
Between dealers the biggest fish, which handles a third of the market at the time, is the Atlantis World Nv Francesco Corallo, son of Gaetano, a man linked to Cosa Nostra Catania Nitto Santapaola. Coral Junior has ties to politics, especially with the center. At the time, the legal representative of Atlantis in Italy Amedeo Laboccetta before AN, then PDL. In 2005 he had come off interceptions svelavano pressures Monopoli by Francesco Proietti Cosimi, AN deputy. There are also Atlantis funding for AN election campaign and business between the same dealership and communications company of the family Proietti.
Coral sticks out even in the investigation against Massimo Ponzellini, already number one in the building giant Impregilo (won the contract for the bridge over the Strait) and president of Banca Popolare di Milano, who was arrested in May 2012 on charges of asset infidelity and criminal conspiracy, aimed at committing more offenses (including corruption, issuing invoices for nonexistent operations, recycling). Ponzellini, as president of BPM, gives nearly 6 million euro in funding Coral and 148 to Bplus, the new name of Atlantis.
The first judgment of the Court of Auditors dramatically resize the fine for the 10 dealers: about 2.5 billion (the result of various irregularities, but not for tax avoidance). At that point’s new policy to shove a hand. The government Letta (with Berlusconi in the majority) to cover the shortfall of the IMU cutting invents an amnesty on pending litigation for damages central government between first and second degree. Who pays for the damage suffered challenge at first instance, it benefits from a discount of 75%. In 2013 accepted all except Bplus and Hgb, arriving to the second degree. The sentence is still ‘favorable’: a fine of Bplus passing from 835 million to 335 million. Hgb from 200 to 72.
Eight years to go from 98 billion to 857 million overall. The intricate judicial saga of big fines to the slot dealers closed yesterday with the sentencing of the last two remaining companies in the process: Bplus and Hbg, you will have to pay, respectively, 335 and 72 million euro (were 835 and 200 in the first instance) . The third Section of Appeal of the Court of Auditors has also acquitted the former senior executives of Monopoli, Giorgio Tino and Antonio Tagliaferri.
The story ended with a total collection by the Inland Revenue of at least part of the emitted sanction and the officer’s retirement of the Financial Police, after having promoted General, who led the operation.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/09/slot-machine-lex-finanziere-rapetto-rivela-mi-chiesero-non-indagare/1408200/
http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm

What to call this story?
Fraud on the biggest fraud in my country, Italy.

La frode sulla frode più grande del mio Paese, l’azzardo in Italia.

Anni addietro, nel 2007, la Guardia di Finanza aveva erogato una sanzione di 98 miliardi di Euro alle aziende che gestivano l’azzardo legalizzato in Italia.

Questa vicenda come è andata a finire?

Il caso dei videopoker e le slot-machine , iniziato nel 2007, passato anche dal condono del governo Letta? La storia si è chiusa il 6 febbraio 2015, con la sentenza d’Appello della Corte dei Conti sulle ultime due concessionarie che avevano presentato ricorso. Dei 98 miliardi di euro, cifra inizialmente contestata dalla Procura Generale della Corte dei Conti, calcolando evasione fiscale, penali, multe, contratti non rispettati e interessi, poi diventati 2.5 miliardi nel primo grado, si è arrivati ad un conto finale di 857 milioni, poi ulteriormente abbassato a 611. 

Ecco cosa accade quando il gioco d’azzardo è legalizzato dallo Stato ai concessionari.

In origine questi erano concessionari evasori da sanzionare e gli importi:

Atlantis, dell’onorevole Amedeo Laboccetta (An, poi Pdl) – 31,5 miliardi di euro;

Cogetech – 9,4 miliardi di euro;

Snai – 8,1 miliardi di euro;

Lottomatica – 7,7 miliardi di euro;

Cirsa – 7 miliardi di euro);

Hbg  – 7 miliardi di euro);

Codere  – 6,8 miliardi di euro);

Sisal  – 4,5 miliardi di euro);

Gmatica  – 3,1 miliardi di euro);

Gamenet  – 2,9 miliardi di euro).

Come? La vicenda è lunga, ma non è poi così complessa.

Nel 2004 il governo Berlusconi aveva parzialmente liberalizzato il settore del gioco d’azzardo: per legge le famigerate slot-machine avrebbero dovuto essere collegate ai Monopoli di Stato. Ma circa il 90% delle macchinette salta questo passaggio e i dieci concessionari che si spartiscono il mercato fanno profitti enormi. Per ogni ora evasa, le società avrebbero dovuto pagare 50 euro di multa.

Nel 2007 il GAT (Gruppo Antifrodi Tecnologiche) della Guardia di Finanza comandata dal Colonnello Umberto Rapetto, fa il conto della multa: 98 miliardi. La Procura Generale della Corte, dopo un ricalcolo, la riduce a 90. Le 10 concessionarie erano Atlantis/B-plus (che fa capo all’ex latitante Francesco Corallo, figlio di Gaetano Corallo, sospettato di essere stato anni fa in affari con il clan Santapaola), Cogetech, Snai, Lottomatica, Hbg, Cirsa, Codere, Sisal, Gmatica e Gamenet. Tutti i big del settore. L’accusa? Semplice. Le slot, per funzionare correttamente ed essere controllate, si sarebbero dovute collegare a un cervellone centrale gestito dalla Sogei, la società di servizi informatici del ministero dell’economia. Questo collegamento sarebbe stato fondamentale per decifrare l’ammontare delle entrate derivanti dal gioco e le tasse da pagarci. Collegamenti e rete, però, secondo la procura hanno fatto acqua da tutte le parti. Secondo stime fatte all’epoca tra il 2004 e il 2006 su poco più di 200 mila apparecchiature da gioco quelle che non dialogavano in rete erano 130 mila. La vicenda, nel 2006, aveva attirato l’attenzione dell’allora governo Prodi, durante il quale venne istituita una commissione d’inchiesta presieduta dall’ex sottosegretario dell’economia Alfiero Grandi.

Tra i concessionari il pesce più grosso, che gestisce un terzo del mercato all’epoca, è l’Atlantis World Nv di Francesco Corallo, figlio di Gaetano, uomo legato alla Cosa nostra catanese di Nitto Santapaola. Corallo junior ha legami con la politica, in particolare con il centrodestra. All’epoca il rappresentante legale di Atlantis in Italia è Amedeo Laboccetta, prima AN, poi PDL. Nel 2005 erano venute fuori intercettazioni che svelavano le pressioni sui Monopoli da parte di Francesco Cosimi Proietti, deputato di AN. Ci sono anche dei finanziamenti Atlantis per la campagna elettorale di AN e gli affari tra la stessa concessionaria e le società di comunicazione della famiglia Proietti. 

Corallo spunta fuori anche nell’inchiesta a carico di Massimo Ponzellini, già numero uno del colosso dell’edilizia Impregilo (vinse l’appalto per il Ponte sullo Stretto) e presidente della Banca Popolare di Milano, arrestato nel maggio 2012 con l’accusa di infedeltà patrimoniale e associazione a delinquere, finalizzata alla commissione di più reati (tra cui corruzione, emissione di fatture per operazioni inesistenti, riciclaggio). Ponzellini, da presidente della Bpm, concede quasi 6 milioni di euro di finanziamenti a Corallo e 148 alla Bplus, il nuovo nome della Atlantis.

La prima sentenza della Corte dei Conti ridimensiona notevolmente la multa per i 10 concessionari: circa 2.5 miliardi (frutto di diverse irregolarità, ma non di evasione fiscale). A quel punto c’è di nuovo la politica a infilarci lo zampino. Il governo Letta (con Berlusconi nella maggioranza) per coprire il mancato gettito del taglio IMU si inventa una sanatoria sui contenziosi per danni erariali in sospeso tra primo e secondo grado. Chi paga subito il danno contestato in primo grado, si giova di uno sconto del 75%. Nel 2013 accettano tutti tranne la Bplus e Hgb, che arrivano fino al secondo grado. La sentenza gli è comunque ‘favorevole’: la multa della Bplus passa da 835 a 335 milioni. Hgb da 200 a 72.

Otto anni per passare da 98 miliardi a 857 milioni in tutto. L’intricata saga giudiziaria della maxi multa ai concessionari di slot si è chiusa ieri con la condanna delle ultime due società rimaste nel processo: Bplus e Hbg, che dovranno pagare rispettivamente 335 e 72 milioni di euro (erano 835 e 200 in primo grado). La terza Sezione d’appello della Corte dei Conti ha anche assolto gli ex alti dirigenti dei Monopoli, Giorgio Tino e Antonio Tagliaferri.

La vicenda è conclusa con un incasso totale da parte dell’Erario di una minima parte della sanzione erogata e del pensionamento dell’ufficiale della Guardia di Finanza, dopo averlo promosso Generale, che aveva condotto l’operazione.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/09/slot-machine-lex-finanziere-rapetto-rivela-mi-chiesero-non-indagare/1408200/

http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm

Come chiamarla questa vicenda?

La frode sulla frode più grande del mio Paese, l’Italia.

Marketing is a science, in Italy is an Arts for the addiction business.

In Italy the science of marketing for the addiction business has become Arts in multiple aspects:
1) He has made everyone believe, convincing us that the gamble is a game, the worst to be considered a vice;
2) He has made everyone believe, convincing us that there may be nell’azzardo of systems, methods or skills that they can influence the outcome, which is always the loss of the money from those who enter this market;
3) Has made everyone believe, convincing, that can exist in the gamble: luck, unluck, bad luck, lucky numbers, the late numbers, objects or body parts from touching or petting before after during the same chance, that dreams were premonitory carriers of messages of numbers from a little later extracted or winning tickets; that there are people or places bearers of messages bearers of transcendental inspiration for some kind of inspiration;
4) He has made everyone believe, convincing us that nell’azzardo the money received is a win, when it is a reduction of the loss;
5) Has made everyone believe, convincing us that nell’azzardo money is invested, when it is an attempt to recover money spent nell’azzardare the possibility of a win; that always turns into a reduction of the loss;
6) He has made everyone believe, convincing us that legalizing gambling, and in particular the slot machines and video lottery, you could make sure to remove the control of this market to the organized crime of the Mafia; in reality it has in fact given that its market to mafia organizations to which they intended to subtract;
7) He has made everyone believe, convincing us that nell’azzardo slot machines and video lottery were the entertainment machines; in fact they are machines that produce situations incompatible with life: economic, social, biological, work, family, sexual;
8) He has made everyone believe, convincing, that cocaine, heroin, the matanfetamine, hashish and marijuana were drugs; when in fact they are the substances that produce situations incompatible with life: economic, social, biological, work, family, sexual;
9) He has made everyone believe, convincing, that cocaine, heroin, the matanfetamine, hashish and marijuana were the bamba that makes you feel strong and invincible, the crack that makes you feel a hero, meta or pads that make you feel an Almighty, the herb that relaxes you and makes you feel good;
10) He has made everyone believe, convincing us that the gamble, the substances, alcohol, caffeine and tobacco use them winning more people to the center of the admiration and envy of all those poor unfortunates and losers in these markets They do not want to access.
In Italy, the marketing is not only a science, it is an art of persuasion applied with the direct and precise use of semantics and a massive use of direct, indirect, through testimonials, word of mouth, urban legends, conspiracy of silence, silence, shame in expressing and witness their personal experiences in these areas.
The my way against gambling is based on this: I have had direct experience in gamble industry (slot machines and video lottery company). Who runs the slot machines in Italy, not all, but a parts, I have seen them, I met them and one of them I also unfortunate enough to have attended. This is why I embarked on this path, to prove beyond a reasonable doubt that the undersigned did not have, does not have and will never have anything to do with these unclean beings, these parasites. They are responsible, managing these markets, crimes that go far beyond the Criminal Code, the Civil Code, or to peaceful coexistence.
The management and chief of this company of these markets are crimes against humanity, against Impartiality, Neutrality against, against independence, against the voluntary nature, against the unit, against the Universality. These criminal organizations operating against all the principles of the First Geneva Convention (8 to 22 August 1864) and the Universal Declaration of Human Rights (obviously intended as a human being in general and not restricted to humans male) signed in Paris December 10, 1948.
Basically I firmly believe that the Mafia are of criminal organizations to be pursued in the same way they fought the Third Reich Nazism and other dictatorships or totalitarian regimes: with a share of the Allies that are able, with the fundamental contribution of Political and Executives , voluntary associations and workers’ associations that are able to defeat or at least severely limit the power. People at the level of the Commanding General Montgomery, who faced Erwin Rommel, the Desert Fox, has done nothing but cut off supplies and supplies and bringing the Axis armies on its last legs and defeat. We might also lead us all to the extreme mafias, not accessing these markets. Let’s try to think if now, at this moment all were lying unused slot, if all the drug dealers to come home without having sold even one dose, if all the bottles of alcohol and tobacco packages were unsold; what they would do criminal organizations? If they would do in fear, as if his shit on pants were all the leaders of the Third Reich and the SS When the Allies or the Red Army had captured them and put them in front of their responsibilities.

Il marketing è una scienza, in Italia è un’Arte per il business delle dipendenze.

In Italia la scienza del marketing applicato al mercato delle dipendenze è diventata Arte a tutti gli effetti:

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che l’azzardo sia un gioco, al peggio da considerare un vizio;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che nell’azzardo possano esistere dei sistemi, dei metodi o delle capacità che possano influenzare il risultato, che è sempre la perdita del denaro da parte di chi accede a questo mercato;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che nell’azzardo possa esistere la fortuna, la sfortuna, i numeri fortunati, i numeri ritardatari, oggetti o parti anatomiche da toccare o da accarezzare prima dopo durante l’azzardo stesso, che i sogni fossero premonitori di messaggi portatori di numeri da li a poco estratti o schedine vincenti; che esistano persone o luoghi portatori di messaggi portatori di ispirazioni trascendentali per chissà quali ispirazioni;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che nell’azzardo il denaro ricevuto sia una vincita, quando invece è una riduzione della perdita;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che nell’azzardo il denaro sia investito, quando invece è un tentativo di recuperare denaro speso nell’azzardare l’ipotesi di una vincita; che sempre si trasforma in una riduzione della perdita;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che legalizzando l’azzardo, e in particolare le slot-machine e video lottery, si potesse fare in modo di togliere il controllo di questo mercato alle criminalità organizzate di stampo mafioso; nella realtà hanno di fatto regalato questo mercato proprio alle organizzazioni mafiose a cui intendevano sottrarlo;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che nell’azzardo le slot-machine e le video lottery fossero delle macchine di intrattenimento; nella realtà sono macchine che producono situazioni incompatibili con la vita: la vita economica, sociale, biologica, lavorativa, famigliare, sessuale;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che la cocaina, l’eroina, le matanfetamine, hashish e marijuana fossero sostanze stupefacenti; quando invece sono delle sostanze che producono situazioni incompatibili con la vita: la vita economica, sociale, biologica, lavorativa, famigliare, sessuale;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che la cocaina, l’eroina, le matanfetamine, hashish e marijuana fossero la bamba che ti fa sentire forte e invincibile, il crack che ti fa sentire un eroe, le meta o pastiglie che ti fanno sentire un Padreterno, l’erba che ti rilassa e ti fa sentire bene;

  • ha fatto credere a tutti, convincendoci, che l’azzardo, le sostanze, gli alcoolici, la caffeina e il tabacco li usino le persone vincenti sempre al centro dell’ammirazione e l’invidia di tutti quei poveri sfortunati e perdenti che a questi mercati non vogliono accedere.

In Italia il marketing non è solo una scienza, è un’Arte di persuasione applicata con l’utilizzo diretto e preciso della semantica e un massivo utilizzo della pubblicità diretta, indiretta, attraverso testimonial, il passa parola, leggende metropolitane, omertà, silenzi, pudore nel esprimere e testimoniare le proprie esperienze personali in questi settori.

La mia battaglia contro l’azzardo è basata su questo: ho avuto esperienza diretta nell’azzardo e nel mercato delle slot-machine e video lottery. Chi gestisce le slot-machine in Italia, non tutte, ma una buona parte, io li ho visti, li ho incontrati e uno di loro ho anche la sfortuna di averlo frequentato. È per questo che ho intrapreso questo percorso, quello di provare al di là di ogni ragionevole dubbio che il sottoscritto non ha avuto, non ha e non avrà mai nulla a che fare con questi esseri immondi, questi parassiti. Loro si rendono responsabili, gestendo questi mercati, di crimini che vanno ben oltre al Codice Penale, al Codice Civile o alla pacifica convivenza.

La gestione di questi mercati sono dei crimini contro l’Umanità, contro l’Imparzialità, contro la Neutralità, contro l’Indipendenza, contro la Volontarietà, contro l’Unità, contro l’Universalità. Queste organizzazioni criminali operano contro tutti i principi della Prima Convenzione di Ginevra (8-22 agosto 1864) e della Dichiarazione universale dei Diritti dell’Uomo (ovviamente inteso come essere umano in generale e non limitato agli esseri umani di sesso maschile) firmato a Parigi il 10 dicembre 1948.

In buona sostanza credo fermamente che le Mafie siano degli organizzazioni criminali da perseguire nello stesso modo in cui si è combattuto il nazismo del terzo Reich o altre Dittature o regimi totalitari: con un azione degli Alleati che riescano, con il fondamentale contributo di Politici e Dirigenti, associazioni di volontariato e associazioni di lavoratori che riescano a sconfiggerli o almeno a limitarne fortemente il potere. Persone al livello del Generale Comandante Montgomery, che affrontando Erwin Rommel, la volpe del Deserto, non ha fatto altro che tagliargli i rifornimenti e approvvigionamenti e portando le armate dell’Asse allo stremo e alla sconfitta. Potremmo portare anche noi tutti allo stremo le mafie, non accedendo a questi mercati. Proviamo a pensare se da adesso, in questo momento tutte le slot giacessero inutilizzate, se tutti gli spacciatori tornassero a casa senza avere venduto neppure una dose, se tutte le bottiglie di alcoolici e i pacchetti di tabacco fossero invendute; cosa farebbero le organizzazioni criminali? Se la farebbero sotto dalla paura, come se la facevano nei pantaloni tutti i gerarchi e le SS del terzo Reich quando gli Alleati o l’Amata Rossa li avevano catturati e li mettevano davanti alle loro responsabilità.

key bumping per cilindri con chiave piatta tradizionale per cilindri a pistoncini

BUMPING METHOD TO OPEN THE CYLINDER LOCKS.

BUMPING METHOD TO OPEN THE CYLINDER LOCKS.
Bumping the method allows the opening of cylinder locks (all without distinction: Euro DIN profile, Scandinavian profile, American, etc.) Provided they have no protection and / or the pistons suitable to resist this type of attack. The distinctive feature of this method is that the opening does not demolish or ruin the lock remains perfectly intact and functional.
In Italy only recently became aware of this kind of attacks, but abroad, and particularly in the United States and Northern Europe is widespread both among the technicians Locksmith that the transgressors.
I report the following news Italian Press:
http://www.ansa.it/web/notizie/videogallery/italia/2012/03/22/visualizza_new.html_155056785.html
 http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/03/22/visualizza_new.html_155024949.html
On how to build a Key Bumping and what tool / tool use to act on it is a matter of training and tastes and personal fulfillment. But in this regard it has been very wide and, above all from the United States, the documentation or the movies produced and available on the Net.

key bumping per cilindri con chiave piatta tradizionale per cilindri a pistoncini

key bumping per cilindri con chiave piatta tradizionale per cilindri a pistoncini

key bumping per cilindro con chiave a cratere

key bumping per cilindro con chiave a cratere

principio di funzionamento del Bumping

principio di funzionamento del Bumping

TO PROTECT YOURSELF FROM THIS TYPE OF ATTACK MUST INSTALL THE HIGH SECURITY DEVICES EQUIPPED WITH ANTI BUMPING CYLINDER LOCKS.
MAKE YOU ADVISE FROM A SPECIALIST LOCKSMITH.

Il lato A e il lato B sono speculari. - Il lato C e il lato D sono speculari.

OUR SECURITY – THE KEYS DOUBLE BIT – Part 1

OUR SECURITY – THE KEYS DOUBLE BIT – Part 1
THE KEYS DOUBLE LOCKS FOR DOORS AND ARMOUR DOORS – Part 1.

To make sure that the keys of the double map locks can be operated from both sides of the lock manufacturers are forced to realize the symmetric keys.

The symmetry depends on how the lock is constructed.

If the lock has the wafers from both sides of the bolt will be specular symmetry and inverse:

chiave doppia mappa speculare inversa - dalla 1 alla 6 su entrambe le mappe

chiave doppia mappa speculare inversa – dalla 1 alla 6 su entrambe le mappe

In this specific case, the measurement of the maps will be constant. In fact, if on one hand there is the measure 1 (the highest) on the other side will be the extent to 5 (lowest). Measure 2 will match the 4, etc.

la simmetria speculare ed inversa in una chiave doppia mappa

la simmetria speculare ed inversa in una chiave doppia mappa

If the lock has the slabs pack everything from a side of the latch will be specular symmetry:

Il lato A e il lato B sono speculari. - Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato B sono speculari. – Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato B sono speculari. - Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato B sono speculari. – Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato D sono sp - Il lato B e il lato C

Il lato A e il lato D sono sp – Il lato B e il lato C

From all this we can deduce that the truly active part of the double map keys is only a part of the totality of the key itself.

Not only that, but from the active part we can derive or calculate the remaining milling. Obtaining in this way the complete key.

chiave a cratere con resina

The chewing gum as a technique of opening the locks ??

The chewing gum as a technique of opening the locks ??
For some time now I find myself making the interventions of substitutions on the Euro profile cylinder locks with key crater that apparently were opened without break.
How do I explain to the customer that not all European profile cylinders are safe even if they are equipped with proprietary card?
I can explain that there are various levels of security and, in the case of low levels, the protection of the bumping techniques, dell’impressioning is not guaranteed, as it is said that you can not decode the lock.
In some cases I found a piece of chewing gum in the cylinder, not a small part or a residue, but just a nice piece slipped and crushed nell’imbocco key cylinder.
From wikipedia.org/: The chewing gum, also known as gum, chewing gum in English, is an absolutely particular confectionery product, because unlike all the others, as the name says, should not be eaten, but only chewed.
The question I always do it, but you can open a cylinder with chewing gum?
My answer is that there are techniques that are opening and not, as erroneously are called to “break.” And entering means a transaction which involves the forcing of the lock, in fact the term burglary is used in forensics when the locks or the locks or security are compromised functionality from an operation of burglary.
From treccani.it: “Burglary” means the term of a legal break area. There is, at base, an Italian verb, as, through the French effraction (documented since 1404), burglary is related to a noun medieval Latin effractio, -onis (according Ilgrande dictionary of the Italian language of the Battle) or Latin of all (former) ‘(according to the DELI of Cortelazzo-Zolli) effractus late, past participle of effringere’ break (shatter).
Burglary is witnessed in Italian wrote the chancelleries since 1812 in efrazione shape and since 1855 in the form still in use today.
By “opening” can mean both an opening in the true sense of the word and that is that I open the lock is understood that the lock can be opened, because using soft keys or modular I can achieve a working key; or I can decode the lock, that is taking the steps to implement a key in a traditional manner, from a raw key. These techniques are called NDE (Non-Destructive Entry). Within these techniques will definitely have to enter the methods of “picking” of ‘ “impressioning”, the “bumping” and “decoding”.
At this point you can define two possibilities:
if the piece has found the smell of chewing gum and cluttered all key entrance: I think it’s a joke, one red herring, simply want to avoid let us know which is the technique that really use. Technical really think we can definitely bring used as part of the NDE (Non-Destructive Entry). In this way they try to prevent the public’s knowledge arrivals to take knowledge of the technique used, and really make sure that the news does not disclose as it has been spread in the case of modular keys used in NDE openings of key locks dual map (tool or technique called also pick Bulgarian or Bulgarian tool).
if the piece was found as a residue of small size it is probably not chewing gum, but it is the reality of the wax or resin.
Opening techniques without break and without break, the NDE (Non-Destructive Entry), there are different and they change depending on the model and the type of lock. In the case of cylinder locks with the key in the crater or flat key cylinder (classic cylinder-piston) among the many which there may be two interesting, for both the speed of execution of the opening (to be precise the lock is openable and not open) allowing the realization of a key that works even if apparently seems maybe not a key, but only one blank. Both for the fact that at a later time you can make a final key by using the key NDE as a template or to take the necessary measures.
Among the techniques used you can be listed: the carry keys with resin or wax and keys with the graphite coating. It is always milled keys to the maximum depth (the lowest slot) and then, the part with the removed material, filled with a precisely these materials. Materials that are chosen based on the type of lock and by the type of realization of the lock. For example in the case of a crater keys depending on the cylinder and its features I can choose, on the basis of the tests carried out, if use of the resins or of stearic wax or other type of wax. In the case of cylinder-piston and the pump cylinder locks with my personal opinion it is that the graphite coating is the best, because he is tenacious enough to keep its shape and soft enough to be worked on and to highlight where to remove the material.

 

Il Castello di Carte del Colosso d’Argilla.

Questo post vuole essere il proseguimento del mio post del 24 Giugno 2009: https://fontanastefano.wordpress.com/tag/colosso-di-argilla/

Titolo di questo post: Il Castello di Carte del Colosso di Argilla.

Ed eccolo il Il Castello di Carte del Colosso di Argilla, tutte le pseudo aziende e relativi siti posti in essere in questi ultimi 3 anni da Manuel Ros a Dubai (EAU):

Meet Manuel Ros da manuel-ros.com 2

Da “Meet Manuel” da manuel-ros.com

 

 

Gruppo Societario da manuelros.it

Da “Gruppo” su manuelros.it

http://manuelros.it/

http://manuel-ros.com/

http://www.holmarholding.com/

http://www.finsorholding.com/

http://www.finvest-holding.com/

http://www.remarholding.com/

http://www.remarfund.com/

http://www.remarfx.com/

http://www.remarpetroleum.com/

http://www.remarproperties.com/

http://remarindustries.com/

http://www.amorecollezioni.co.uk/

TUTTE QUESTE AZIENDE SONO FITTIZIE;

TUTTI QUESTI SITI SONO AUTOPRODOTTI DA MANUEL ROS E NON RAPPRESENTANO NULLA, RAPPRESENTANO SOLO LE PSICOPATICHE E MALATE FANTASIE DI GRANDEZZA E RICCHEZZA DI MANUEL ROS.

TUTTO QUESTO È UN CASTELLO DI CARTE DI UN COLOSSO DI ARGILLA;

TUTTO QUESTO È COMPLETAMENTE FALSO, È TUTTA UNA INVENZIONE DI MANUEL ROS PER OTTENERE FIDUCIA E CREDIBILITÀ PER PROSEGUIRE NELLA SUE DISONESTE ATTIVITÀ.

il castello di carte del colosso di argilla 10

MANUEL ROS: CONOSCERLO PER NON CASCARCI !!!

MANUEL ROS: CONOSCERLO PER NON CREDERGLI !!!

Questo post è pensato, scritto e redatto on-line su questo blog dal sottoscritto, Stefano Fontana, in base agli articoli della Costituzione Italiana:
Art. 21 –  « Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. »
Art. 24 « Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento. »

La fiducia è una cosa seria e si da alle cose serie?

La fiducia è una cosa seria e si da alle cose serie. Amore, amicizie, lavoro, attività sociali, ecc.

Trust is a serious matter and will be for some serious stuff. Love, friendship, work, social activities, etc.

Da treccani.it: fidùcia s. f. [dal latino fiducia, der. di fidĕre «fidare, confidare»] (pl., raro, –cie). – 1. Atteggiamento, verso altri o verso sé stessi, che risulta da una valutazione positiva di fatti, circostanze, relazioni, per cui si confida nelle altrui o proprie possibilità, e che generalmente produce un sentimento di sicurezza e tranquillità: fin Dionegli uomininella fraternità umananella scienzanel progresso socialefnella vittoriafdi riuscirefnella propria stellanelle proprie forzefnell’esito di un’impresaguardare con fall’avvenireferma f.; fillimitataassoluta,incondizionataaverenutrire f.; perdere la f.; dare un attestatouna prova di f.; ispirare f.; guadagnaremeritare,godereavere la fdi qualcunoriporre bene, o malela propria f.; abusare della faltrui. Di uso com. le espressioni: persone di f., di miadi tuadi sua f., persone fidate a cui si ricorre in cose delicate e d’importanza;medicoavvocato di f., quello che è liberamente e abitualmente scelto dal cliente; postoimpiegoincarico di f., di responsabilità, delicato, che si affida solo a persone sicure, fidate. 2. In diritto costituzionale, voto di f., votazione mediante la quale il parlamento approva (o, se la votazione dà risultato negativo, disapprova) gli indirizzi politici e la corrispondente azione del governo; mozione di f., la proposta, fatta da una delle Camere, di ricorrere al voto di fiducia; questione di f., richiesta da parte del governo di ricorrere al voto di fiducia per l’approvazione o la reiezione di emendamenti e articoli di progetti di legge: il governo ha deciso di porre la questione di fiducia3. In diritto civile, ftestamentaria (o disposizione testamentaria fiduciaria), disposizione di testamento per la quale il soggetto che riceve il bene ne è il beneficiario apparente, avendo l’obbligo di trasmettere quel bene ad altra persona (che normalmente non potrebbe essere erede diretto del testatore).
Negli anni ’70 una nota azienda casearia aveva fatta della fiducia il suo motto, declinato in messaggi pubblicitari rimasti memorabili. La fiducia è effettivamente una cosa seria: difficile da conquistare, facile da perdere e impossibile da riconquistare quando è stata tradita. Tutti ne abbiamo bisogno: la pretendiamo e la elargiamo a seconda delle necessità…

La fiducia è il principio cardine su cui basiamo molta parte della nostra esistenza condizionando e costruendo relazioni, rapporti, situazioni più o meno stabili, che vanno dagli affari alla vita privata, al lavoro alla nostra interiorità. Tutto parte e si sviluppa da un atto di fiducia iniziale più o meno forte. I governi la richiedono, i professionisti la offrono, i mercati finanziari ne risentono.

Tutti gli esseri viventi, esseri umani e anche regno animale, danno fiducia  – concedendola in prospettive future – ; oppure la tolgono, a seconda di quanta fiducia sia stata corrisposta e contraccambiata in funzione di quella che è stata concessa.

Ma cosa è la fiducia? Come la si costruisce? Che ruolo occupa nelle nostre scelte? E soprattutto perché quando la perdiamo produce effetti negativi sulla nostra vita, sul nostro umore e sulle nostre scelte? 

Il primo passo, dunque, è quello di valutare fatti e situazioni per porre le basi del “patto di fiducia” un patto tra le parti, chi la concede e chi la riceve. Questo passaggio è fondamentale: nel patto sono fissati i termini e le aspettative di ognuno dei protagonisti. Il ruolo della fiducia si gioca proprio sulla sottile linea che divide i due protagonisti: non è un semplice scambio, o baratto, ma qualcosa di più profondo che implica valori e stili di comportamento. Fissare i termini di questo scambio è un processo complesso: per ognuno di noi e per il nostro sistema valoriale e culturale la fiducia può infatti assumere aspetti diversi e avere un’importanza più o meno relativa.

Il patto di fiducia siglato attraverso una profonda comprensione reciproca, si gioca nel presente, ma avrà attendibilità solo nel futuro: tutti sappiamo promettere nell’immediato e nel breve termine, ma pochi sanno mantenere il patto nel tempo e solo quando la fiducia viene meno siamo in grado di percepire l’importanza che aveva per noi la persona che ce l’aveva concessa. 

La stessa relazione avviene tra le persone: si è legati da intenti comuni, ma interviene sempre la necessità di avere delle garanzie. 

Sono tutte situazioni in cui l’apporto della fiducia diventa qualificante e significante per rendere durevole il vincolo. Il problema nasce quando cambiano le situazioni che naturalmente non possono essere eterne. In un matrimonio, come in un’amicizia o nel lavoro possono subentrare aspettative diverse e nuove. In questo caso la fiducia concessa anticamente va rivalutata, o meglio, rinegoziata. In questo caso il dialogo e la ridefinizione dei termini può rinnovare il contratto: entrambi gli attori si accorgono delle nuove necessità dettate dall’altro o da nuovi fattori esterni e quindi stabiliscono la possibilità di fissare nuovi obiettivi comuni. Ma quando questo non è possibile viene meno sia il patto che la fiducia da parte di chi la aveva concessa. L’aspettativa iniziale è tradita e, di conseguenza anche ciò che si è costruito insieme, sia esso professionale, personale o di altra natura, viene sminuito e svilito.

La propensione a fidarsi più o meno delle persone è un fattore che dipende molto dalla propria autostima. È evidente che più una persona ha subito torti o tradimenti, maggiore sarà la sua personale propensione a non avere e concedere fiducia. Ne consegue che chi ha una scarsa autostima farà più fatica ad instaurare rapporti di fiducia con gli altri: la paura di subire ”l’ennesima fregatura” sarà sempre dietro l’angolo.

In molti casi mi accorgo che persone, anche apparentemente determinate nell’ambito del lavoro, stabiliscono relazioni di fiducia che a priori, secondo loro, verranno tradite; e come sempre, quando vogliamo che qualcosa accada, allora succede veramente. Costruire la fiducia, oggi, sembra pressoché impossibile: i tradimenti istituzionali prima e, via via, quelli sociali ad essi legati hanno reso il clima generale greve e, peggio ancora, con scarsa speranza. Infatti, al di là dei risentimenti personali di una rabbiosa reazione iniziale, quando la fiducia viene meno per lungo periodo di tempo nell’animo umano si sedimentano forti rancori che sfociano nell’astio e nell’odio. Basta guardarsi intorno per vedere come regnino incontrastate rabbia e paura producendo nella società effetti devastanti a tutti i livelli.

Non riuscire a ricostruire un grado di fiducia significa non potere avere il senso del futuro. 

Cosa fare e come creare rapporti di fiducia stabili? 
Intanto bisogna fare un netto distinguo tra la fiducia che possiamo costruire e che dipende direttamente da noi (come nelle relazioni familiari, amicali e di lavoro) rispetto a quella più ampia, ad esempio nei confronti delle istituzioni. I punti chiave da tenere sempre presenti sono:
• costruire sempre rapporti sinceri e aperti con la consapevolezza che non siamo tutti uguali e, quindi gli altri potrebbero approfittarne; 
• sviluppare un forte senso di attenzione: aspettarsi eventi positivi, ma non escludere anche quelli negativi, senza però che questi influenzino troppo le cose; 
• pensare sempre che senza gli altri non si può vivere e quindi è necessario stabilire delle relazioni basate sulla fiducia; 
• se il nostro grado di sfiducia è molto alto a causa di precedenti esperienze negative considerare che le cose possono anche cambiare e fare sempre un’autoverifica chiedendoci se, per esempio, non siamo noi a pretendere troppo dagli altri; 
• ogni rapporto di fiducia verso l’altro parte dall’avere fiducia in se stessi: tendiamo a proiettare le nostre paure in chi ci sta vicino; 
• costruire serenità cercando sempre di vedere gli aspetti positivi e gli insegnamenti anche minimi che ogni situazione ci può suggerire; 
• evitare le polemiche sterili in tutte le situazioni, non costruiscono niente, ma fomentano solo l’astio e i rancori: evitare di “caderci dentro”; 
• dare sempre una seconda possibilità se non altro perché potremmo un giorno essere nella stessa situazione: nessuno è perfetto e tutti siamo perfettibili.

Saggezze:
“Se un falegname durante la costruzione di una casa batte un chiodo che non regge e si piega, il falegname perde forse la fiducia in tutti i chiodi e smette di costruire la casa? Il male è innato nell’uomo, per questo bisogna opporsi al male con il bene che c’è nella fiducia. In questo modo siamo pronti al male ma incoraggiamo sempre il bene”.
“Se ogni volta che un cane abbaia, ti fermi e alloggi, non finirai mai il tuo cammino”.
“L’avido è colui che, se ti cade un occhio, dice che è suo”.

Trust is a serious matter and will be for some serious stuff. Love, friendship, work, social activities, etc.
All living beings, humans and even the animal kingdom, giving confidence – conceding it in future -; or remove, depending on how much trust has been paid and reciprocated according to that which was granted.
The propensity to trust more or less of the people is a factor that is very dependent on your self-confidence. It is clear that the longer a person has suffered wrongs or betrayals, the greater his personal inclination not have and give confidence. It follows that those who have low self-esteem will make more effort to establish relationships of trust with the other: the fear of being “yet another rip-off” will always be around the corner.
In fact, beyond the personal resentments of an angry initial reaction, when confidence is lost for a long period of time in the human sediment strong grievances that flow in the nursing. Just look around to see how anger and fear reign unchallenged producing devastating effects in society at all levels.
Failing to rebuild a level of trust means not being able to get a sense of the future.

Perché e cosa scrivo e pubblico su questo blog? È un mio diritto sancito dagli art. 21 e art. 24 della Costituzione della Repubblica Italiana!!

PERCHÈ E COSA SCRIVO E PUBBLICO SU QUESTO BLOG??

Perché con questo veicolo straordinario che è la Rete internet voglio manifestare liberamente il mio pensiero sulla base delle mie esperienze umane. Nella mia esperienza personale e umana l’attività lavorativa ha da sempre una parte preponderante. Ed infatti condivido esperienze sulle serrature, esperienze di vita in una zona controllata dalla Mafia, esperienze lavorative segnate, anche e purtroppo soprattutto, dall’azione di avidi e narcisisti cannibali  – che mi hanno volta per volta divorato tempo, dignità, denaro, lavoro; in un caso specifico, oltre al tutto il resto, anche e persino la mia identità – . E poi esperienze di vita quali lo sport, il volontariato, le associazioni.

IO RIVENDICO IL MIO DIRITTO A MANIFESTARE IL MIO PENSIERO CON LO SCRITTO SU QUESTO BLOG AI SENSI DELL’ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA  ITALIANA.

INOLTRE SEMPRE NEL MANIFESTARE IL MIO PENSIERO CON QUESTO BLOG MI APPELLO ALL’ARTICOLO 24 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA  ITALIANA.

Costituzione Repubblica Italiana  –  Articolo 21.

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. 

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili.

In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’Autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’Autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo di ogni effetto.

La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

” Il primo comma riguarda il principio della libertà di manifestazione del pensiero, i seguenti 5 commi riguardano la libertà di stampa e l’ultimo comma riguarda i limiti alla libertà di manifestazione del pensiero in Italia.”

“Stando alla lettera di tale norma vi era una corrente di interpreti, cui, secondo La Repubblica aderiva anche il sottosegretario Vannino Chiti,  che riteneva che il mondo web sarebbe rientrato pienamente nella norma con una vasta applicazione del principio di una larga concezione di che cosa sia un “giornale on-line”, con l’importante conseguenza che ogni sito avrebbe dovuto avere un “direttore” iscritto all’Albo dei giornalisti o dei pubblicisti.”

“Un certo seguito di tale posizione si era avuto anche in ambienti giornalistici, ma un forte movimento di opinione sostenne che con tale interpretazione la nuova Legge violava l’articolo 21 della Costituzione. Un deciso intervento venne anche dal proponente, il deputato Giuseppe Giulietti, presidente peraltro proprio dell’Associazione “Articolo 21”, fino a che il sottosegretario Chiti, intervenne chiarendo le sue prime dichiarazioni e indicando i precisi limiti della legge: nessun sito che precedentemente non avesse già l’obbligo di essere considerata “testata giornalistica” avrebbe avuto un aggravamento delle formalità di registrazione o di controllo.

Con sentenza 15 giugno 1972 n. 105 la Corte costituzionale ha stabilito che “Esiste un interesse generale alla informazione – indirettamente protetto dall’articolo 21 della Costituzione – e questo interesse implica, in un regime di libera democrazia, pluralità di fonti di informazione, libero accesso alle medesime, assenza di ingiustificati ostacoli legali, anche temporanei, alla circolazione delle notizie e delle idee”.

Costituzione della Repubblica Italiana  –  Art. 24.

Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi.

La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.

Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione.

La legge determina le condizioni e i modi per la riparazione degli errori giudiziari.

 

chiave doppia mappa speculare inversa - dalla 1 alla 6 su entrambe le mappe

LA NOSTRA SICUREZZA – LE CHIAVI DOPPIA MAPPA – Parte 1

LE CHIAVI DOPPIA MAPPA DELLE SERRATURE PER PORTE E PORTE BLINDATE – Parte 1.

Per fare in modo che le chiavi delle serrature doppia mappa possano funzionare da entrambi i lati della serratura i costruttori sono costretti a realizzare delle chiavi simmetriche.

La simmetria dipende da come è costruita la serratura.

Se la serratura ha le lastrine da entrambi i lati del chiavistello la simmetria sarà speculare ed inversa:

chiave doppia mappa speculare inversa - dalla 1 alla 6 su entrambe le mappe

chiave doppia mappa speculare inversa – dalla 1 alla 6 su entrambe le mappe

In questo caso specifico la misura delle mappe sarà costante. Infatti se da un lato vi è la misura 1 (la più alta) dall’altro lato la misura sarà al 5 (la più bassa). Alla misura 2 corrisponderà la 4, ecc.

la simmetria speculare ed inversa in una chiave doppia mappa

la simmetria speculare ed inversa in una chiave doppia mappa

Se la serratura ha il pacco lastrine tutto da un lato del chiavistello la simmetria sarà speculare:

Il lato A e il lato B sono speculari. - Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato B sono speculari. – Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato B sono speculari. - Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato B sono speculari. – Il lato C e il lato D sono speculari.

Il lato A e il lato D sono sp - Il lato B e il lato C

Il lato A e il lato D sono speculari – Il lato B e il lato C sono speculari

Da tutto questo possiamo dedurre che la parte realmente attiva delle chiavi doppia mappa è solo una parte della totalità della chiave stessa.

Non solo, ma da quella parte attiva possiamo ricavare o calcolare le restanti fresature. Ottenendo in questo modo la chiave completa.

vari modelli di ferro tensore

LA NOSTRA SICUREZZA – La serratura doppia mappa – Parte 2

LA NOSTRA SICUREZZA – La serratura doppia mappa – Parte 2:

Fase 2 – I grimaldelli torniti:

Per velocizzare l’azione di apertura si potrebbero realizzare dei grimaldelli più efficienti di quelli base.

Il  ferro tensore è conformato per inserirsi nella serratura e agganciare il carrello senza possibilità di errore.

vari modelli di ferro tensore

vari modelli di ferro tensore

come e dove il ferro tensore agisce sul carrello della serratura

come e dove il ferro tensore agisce sul carrello della serratura

I grimaldelli o palpatori sono torniti al diametro della chiave e hanno l’impugnatura comoda per l’azione di palpeggio/molleggio.

vari modelli di grimaldelli / palpatori

vari modelli di grimaldelli / palpatori

come agisce il grimaldello sulla lastrina

come agisce il grimaldello sulla lastrina

Al grimaldello / palpatore posso inserire un nottolino a cui posso collegare un piolo o un ago (vedremo dopo a cosa potrebbero servire).

serratura sezionata con inseriti ferro tensore e grimaldello/palpatore

serratura sezionata con inseriti ferro tensore e grimaldello/palpatore

serratura sezionata con tensore e palpatore vista dall'alto

serratura sezionata con tensore e palpatore vista dall’alto

Quando apro la serratura potrei cercare di mantenerla sulla metà mandata.

Quando la serratura è sulla metà mandata il mentonnet è imprigionato su tutte le gole delle lastrine.

la lastrine e il mentonnet come si presentano con la serratura a metà mandata

la lastrine e il mentonnet come si presentano con la serratura a metà mandata

In questa situazione le lastrine sono posizionate esattamente come il profilo della chiave

le lastrine posizionate con la serratura a metà mandata = profilo chiave

le lastrine posizionate con la serratura a metà mandata = profilo chiave

Se riuscissi a mettere in relazione l’altezza delle lastrine incastrate nel mentonnet con l’altezza della chiave potrei realizzare una “decodifica” della serratura.

la lastrina bloccata dal mentonnet è posizionata come l'altezza del dente della chiave = il palpatore si appoggia alla lastrina

la lastrina bloccata dal mentonnet è posizionata come l’altezza del dente della chiave = il palpatore si appoggia alla lastrina

l'ago del palpatore mi indica quanto è alta la lastrina

l’ago del palpatore mi indica quanto è alta la lastrina

A questo punto potrei  realizzare la chiave partendo dalle chiavi fresate a tutte le altezze previste per quella serratura.

le chiavi fresate tutte alla stessa altezza e una per ogni misura - dalla 1 alla 5 da sx a dx

le chiavi fresate tutte alla stessa altezza e una per ogni misura – dalla 1 alla 5 da sx a dx

Posso tracciare sulla chiave grezza lo spessore della lastrina e di conseguenza lo spessore della fresatura per ogni singola mappa.

chiavi grezze con tracciato le misure delle lastrine

chiavi grezze con tracciato le misure delle lastrine

Freso la chiave, prima la mappa della mandata 1 e 3;

Freso la chiave, prima la mappa della mandata 1 e 3

Freso la chiave, prima la mappa della mandata 1 e 3;

Dopo la mappa della mandata 2 e 4.

dopo la mappa della mandata 2 e 4.

dopo la mappa della mandata 2 e 4.

La chiave funziona, mandata 1 e 3;

la chiave funziona, mandata 1 e 3;

la chiave funziona, mandata 1 e 3;

La chiave funziona, mandata 2 e 4.

la chiave funziona, mandata 2 e 4.

la chiave funziona, mandata 2 e 4.

tipica serratura doppia mappa e chiavi doppia mappa

LA NOSTRA SICUREZZA – La serratura doppia mappa – Parte 1:

LA NOSTRA SICUREZZA:

Tutti noi siamo abituati, con un gesto ormai naturale e automatico, a chiudere la porta di casa (o ufficio o negozio) sicuri di avere chiuso “in sicurezza” i nostri beni e i nostri averi.

Cosa facciamo quando chiudiamo?

Cosa è la sicurezza?

Quello che scriverò di seguito saranno delle semplici riflessioni. Riflessioni di un tecnico che lavora nel settore delle serrature da oltre 25 anni e che aveva il padre che svolgeva questo stesso lavoro.

Scriverò e pubblicherò delle foto e le commenterò.

Tutto questo non vuole essere un insegnamento, un’indicazione o una “scuola”. Non mi ha mai interessato insegnare e non  mi interessa fare lezione, come dicevo sono solo delle riflessioni.

La differenza è che queste riflessioni adesso le pubblico su questo blog.

SECONDO ME LA SICUREZZA E’ FONDAMENTALMENTE UN ATTEGGIAMENTO MENTALE.

La sicurezza in generale, non necessariamente quella legata alla porta blindata di casa. Mi posso sentire sicuro o insicuro perché il mio atteggiamento è legato alle mie esperienze personali, alle persone che conosco, ai fatti che avvengono nei dintorni della mia abitazione o del posto di lavoro, alle notizie di cronaca, ai discorsi dei politici, al senso comune, alla televisione, al personaggio noto o come e chi mi ha venduto la porta o la serratura o l’impianto di allarme.

Questo atteggiamento è legato alle informazioni che ho, che ricevo o che prelevo dal web, dalle riviste, dai giornali, dal passaparola o da chi mi ha informato quando decidevo su cosa acquistare.

Come faccio a farmi un’idea su cosa è sicuro e cosa non lo è?

E poi: sicuro rispetto a cosa? Al topo d’appartamento, al professionista del furto, al ragazzino che arraffa quello alla sua portata?

Le informazioni che ricevo sono obiettive?

Chi mi fornisce queste informazioni è competente? E se lo è ha dei legami commerciali con le aziende che producono dei prodotti che guarda caso faranno proprio il caso mio?

E se il mio “amico” consulente è un esperto? Tipo:

  • un informatico mago del computer e conoscitore delle tecniche cracker o un hacker cosa ne potranno mai sapere di serrature? Fatto salvo quello che riescono a vedere su youtube o quello che cercano di capire con ricerche con google;

  • un ingegnere elettronico esperto di sistemi di allarme e video sorveglianza mi saprà consigliare sul tipo di serratura da adottare?

  • Un negoziante che ha in vetrina da vendere un certo tipo di prodotto cosa mi consiglierà? L’articolo veramente valido o quello su cui ha un forte sconto sul prezzo di listino? Oppure semplicemente mi venderà uno degli articoli che riempiono il suo magazzino.

  • Il tecnico che ha imparato il mestiere nella bottega dello zio ladro e farabutto cosa mi venderà? Magari una serratura valida, ma con una copia della chiave già realizzata?

Proverò ad essere obiettivo. In sostanza elencherò quello che ho realizzato per conto mio come tecniche, metodologie e attrezzi per aprire le serrature. Perché fra aprire e scassinare vi è una bella differenza! Sono due cose ben diverse e distinte. Aprire una serratura significa aprire senza scassare tutto! Perché dopo devo riparare e se l’intervento è poco “invasivo” la riparazione risulterà poco importante o addirittura non necessaria.

Ma anche fra aprire e realizzare la chiave vi sono delle differenze! Naturalmente se la chiave la realizzo senza averne una copia!!!

Precisazione: non ho la pretesa di scrivere delle novità. Sul web troverete delle indicazioni altrettanto valide, anzi forse più valide delle mie!

LA SERRATURA DOPPIA MAPPA:

La serratura doppia mappa è diffusa quasi solo in Italia. È talmente diffusa, radicata e acquisita nel sentito comune che è difficile proporre o convincere che la sicurezza di una porta o di una porta blindata sia possibile svincolarla da questo tipo di serratura.

una tipica e diffusa serratura doppia mappa

una tipica e diffusa serratura doppia mappa

La serratura a doppia mappa viene anche chiamata serratura a leve o a lastrine, a lastre o gorges, oppure definita “la blindata” o la “serratura di sicurezza” o addirittura “ad alta o altissima sicurezza”.

alcune chiavi doppia mappa

alcune chiavi doppia mappa

Il chiavistello o riferma viene mosso dalla chiave, la chiave è vincolata dalle lastrine o mappe o leve o tele.

la lastrina (o lastra o leva o tela)

la lastrina (o lastra o leva o tela)

il mentonnet

il mentonnet

L’altezza delle mappe della chiave consente l’allineamento delle gole delle lastrine e il mentonnet (o mentoniere) può attraversare le lastrine stesse e in questo modo la chiave ruota e il chiavistello si retrae.

la gola della lastrina dove passa il mentonnet

la gola della lastrina dove passa il mentonnet

le mappe della chiave realizzano l'allineamento delle gole delle lastrine consentendo così il passaggio del mentonnet e la rotazione della chiave

le mappe della chiave realizzano l’allineamento delle gole delle lastrine consentendo così il passaggio del mentonnet e la rotazione della chiave

Questa azione si può realizzare solo con la chiave?

Cosa è la chiave? La chiave è un oggetto meccanico che si inserisce nel meccanismo della serratura completandola e realizzando l’azione di scorrimento della riferma liberando i vincoli posti.

L’azione di scorrimento della riferma può essere realizzata anche senza la chiave?

FASE 1 – I GRIMALDELLI BASE:

I"ferri" o "grimaldelli" più elementari: in alto 3 tensori, in basso 3 palpatori.

I”ferri” o “grimaldelli” più elementari: in alto 3 tensori, in basso 3 palpatori.

Il tensore (a sx nella foto) agisce sul carrello nel senso di apertura producendo una tensione contro le lastrine o mappe.

tensore o "ferro" - palpatore o "grimaldello"

 

Con il palpatore o grimaldello (a dx nella foto) si muovono le lastrine facendo in modo di inserire la gola delle lastrine in corrispondenza del mentonnet.

Il mentonnet entra nelle gole delle lastrine e così si riesce a realizzare la prima mandata:

il mentonnet inserito nelle gole di tutte le lastrine - la serratura è "in mezza mandata"

il mentonnet inserito nelle gole di tutte le lastrine – la serratura è “in mezza mandata”

la prima mandata è scattata

la prima mandata è scattata

Da notare che le serrature a doppia mappa per porte blindate nella quasi totalità hanno le mandate pari e le mandate dispari esattamente uguali. Per “mandate” si intende una rotazione di 180° della chiave e il relativo scorrimento del carrello o della riferma:

mandata 1 e 3 - come si allineano le gole delle lastrine

mandata 1 e 3 – come si allineano le gole delle lastrine

mandata 2 e 4 - come si allineano le gole delle lastrine

mandata 2 e 4 – come si allineano le gole delle lastrine

VANTAGGI DI QUESTO METODO:

  • facilità nella realizzazione degli utensili;

  • concetti e operazioni alla portata di tutti (attraverso ricerche con goggle o youtube o dei corsi per serraturieri – Locksmith -).

SVANTAGGI DI QUESTO METODO:

  • bassa velocità nell’eseguire l’apertura (si è costretti a operare tutta la manipolazione di apertura per tutte le 2 o 4 mandate);

  • operatività e velocità di esecuzione legata alla manualità e all’allenamento di chi esegue.

Consulenza antifrode parte 9: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi di: maldives-is-the-new-investment-area-chosen-by-finvest-holding/ pubblicato su: manuelrospress com 2016/08/15

Consulenza antifrode parte 9: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi di: maldives-is-the-new-investment-area-chosen-by-finvest-holding/ pubblicato su:  manuelrospress com 2016/08/15

Really, Manuel Ros will invest 450 million US Dollars in the Maldives?
After the article appeared on manuelrospress where Manuel Ros claims to have plans to invest 450 million US Dollars in the construction of hotel infrastructure and the Maldives:

Questo slideshow richiede JavaScript.

As evidence indicates an article:

investimenti alle Maldive (4)
This article is another paid advertisement, as to refer to another additional item – SOURCE: FINANCIAL POST
There is no the option to verifying because this resource is not available online for the simple fact that is all another try of an actor, a Manuel Ros sham staged !!
It IS ALL ANOTHER PIECE OF HOUSE OF CARDS IN BEING BY MANUEL ROS – Manuel Ros system – to accredit HIMSELF AS A CAPABLE AND INTERNATIONAL FINANCIAL AFFIDABLE OPERATOR !!

THIS IS A FURTHER PROOF THAT THE MEDIA CAMPAIGN OF MANUEL ROS  (the system invented by Manuel Ros)  ARE  OTHER FAKE NEWS THAT MANUEL ROS  INVENTED HIMSELF, AND PUBLIC IN AN ATTEMPT TO BUILD ON HIMSELF AN IMAGE OF BIG INTERNATIONAL FINANCIAL OPERATOR.

1) THIS NEWS SERIES ARE INVENTED BY MANUEL ROS;
2) THIS NEWS SERIES ARE FAKE;
3) THIS SERIES NEWS ARE MADE FOR THE SOLE PURPOSE OF PERSUADING OF INVESTORS IN TRUST OF MANUEL ROS AND SO DO SO AND THAT WAY THE SAME MANUEL ROS SUCCEED TO RAISE CAPITAL TO MANAGE WITH ITS BUSINESS TO CREATE SUCH PURPOSE.

Knowledge of him, for disbelieve to Manuel Ros.

MANUEL ROS: BORN TO FRAUD

Consulenza antifrode Parte 8: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi: discussione-sulla-brexit pubblicato su manuelrospress com 2016/06/22

Consulenza antifrode Parte 8: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi: discussione-sulla-brexit pubblicato su manuelrospress com 2016/06/22

Il post pubblicato da Manuel Ros su manuelrospress wordpress inizia con:

Why Manuel Ros Believes Brexit Would Be “Good For The UK”
The City of London and the pound would both benefit from the U.K. leaving the EU, says Manuel Ros. Brexit may knock the pound initially, but it would rebound, the founder, this is the sentiment of Finvest Holding’s owner — one of the largest Investment Raising Fund Organization, with more than $2.5 billion equivalent in assets — His comments have been edited and condensed.

Il post continua con una serie di domande e risposte, le domande non si ha la possibilità di sapere chi le abbia poste e le risposte di Manuel Ros sono considerazioni alquanto banali e superficiali sulla BREXIT.
Il vero significato di questa pseudo intervista – altra fake interview di Manuel Ros, dove si pone le domande e si da le risposte tutto da solo – lo troviamo nell’ultima domanda e risposta
:
Q: Would leaving the EU impact savings and investment?
A: I have more money in the stock market than any other person in the U.K., I have a good amount invested in pounds in the U.K. stock market. Do you think I would be intent on leaving if I thought That was going to endanger my wealth?

Questo slideshow richiede JavaScript.

MA, NOI POSSIAMO VERAMENTE CREDERE CHE MANUEL ROS:
– “ha più soldi nel mercato azionario rispetto a qualsiasi altra persona nel Regno Unito” ??
– “ha un buon importo investito in sterline nel mercato azionario U.K.” ??
– “Pensa che sia intenzionato a lasciare se  – ho pensato che stava per mettere in pericolo la mia ricchezza?” – ???

QUESTA È UNA PROVA ULTERIORE SUL FATTO CHE LA CAMPAGNA MEDIATICA DI MANUEL ROS  – su manuelrospress wordpress –  NON È ALTRO CHE UNA SERIE DI NOTIZIE CHE IL ROS MANUEL STESSO PUBBLICA NEL TENTATIVO DI COSTRUIRE SU DI SÉ UN’IMMAGINE DI GRANDE OPERATORE FINANZIARIO INTERNAZIONALE.

1) QUESTA SERIE DI INTERVISTE E DI NOTIZIE SONO INVENTATE DA MANUEL ROS;

2) QUESTA SERIE DI NOTIZIE SONO FALSE E LE INTERVISTE SONO PENSATE E SCRITTE INTERAMENTE DA MANUEL ROS;

3) QUESTA SERIE DI NOTIZIE SONO REALIZZATE AL SOLO SCOPO DI      PERSUADERE DEGLI INVESTITORI A FIDARSI DI MANUEL ROS E COSÌ  FARE IN MODO E MANIERA CHE IL ROS MANUEL STESSO RIESCA AD  OTTENERE CAPITALI DA GESTIRE CON LE SUE AZIENDE CREATE A TALE SCOPO.

MANUEL ROS: CONOSCERLO PER NON CASCARCI !!

MANUEL ROS: NATO PER FRODARE IL PROSSIMO !!!

Knowledge of him, for disbelieve to Manuel Ros.

MANUEL ROS: BORN TO FRAUD

Differences Between Coffee & Tea

Live Information Blog

coffeetea

Coffee and tea are the two most popular caffeinated beverages in existence. While the former was cultivated for the first time ever in Arabia around 674 AD, the latter was discovered by Chinese emperor Shen Nong accidentally when a leaf dropped in boiling water.

Scientifically, tea and coffee do not differ much from one another. Both are evergreen crops and can develop into large trees if natural growth is allowed. Each of them produces a beverage whose flavour is significantly affected by conditions like moisture, surrounding vegetation and soil condition. And also, they are the two of the most commonly bought vending products in Melbourne.

On the molecular level, however, these beverages have fairly conspicuous distinctions. Tea contains catechin and tannin that are helpful in preventing heart disease and cancer, along with polysaccharides, natural fluorine, Vitamin C and Vitamin E. On the other hand, coffee consists of chlorogenic…

View original post 261 altre parole

Consulenza antifrode parte 4: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi (2) di: manuel-ros-increases-his-success pubblicato su manuelrospress com 2016/07/25

Consulenza antifrode parte 4: il sistema inventato da Manuel Ros – analisi (2) di: manuel-ros-increases-his-success pubblicato su manuelrospress com 2016/07/25

Il post redatto da Manuel Ros inizia con l’indicazione:

Despite the perplexity of the markets , below a recognition that has been published by well over 50 media all around the world, from America to Japan that proof of a consolidated worldwide success that establish a high reliability and special consideration toward REMAR group led by Manuel Ros.

REMAR HOLDING explodes in the financial market, collected USD 6.8 Billion.

Become a reference and receive attention from major banking and investment groups in the financial market globally is not something that happens often.

increases his success (2)

A sostegno di questo il Ros Manuel elenca una serie di pubblicazioni – Some of the Major Links, in tutto 12.

Tutte e 12, non una esclusa, si riferiscono ed indicano come riferimento alla stessa inserzione a pagamento.

Tutte e 12, non una esclusa, concludono l’articolo con la stessa indicazione:

This article was originally distributed via 24-7 Press Release Newswire. 24-7 Press Release Newswire, Frankly and this Site make no warranties or representations in connection therewith.

If you are affiliated with this page and would like it removed please contact pressreleases franklyinc com 

For the original version on 24-7 Press Release Newswire visit:

24-7pressrelease com press release remar-holding-explodes-in-the-financial-market-collected-usd-68-billion-425766

increases his success (B)

increases his success (C)

Di questa notizia, datata 22 Luglio 2016 e che indica come luogo Milano, Italia; non vi è alcuna traccia in nessun altro organo di informazione.

Nell’articolo vi sono indicati nomi delle principali Banche di affari del mondo. Sui loro rispettivi portali non indicano nessun riferimento alla REMAR HOLDING e neppure a Manuel Ros.

QUESTA È UNA PROVA ULTERIORE SUL FATTO CHE LA CAMPAGNA MEDIATICA DI MANUEL ROS – Manuel Ros increases his success! –  NON È ALTRO CHE UNA SERIE DI NOTIZIE CHE IL ROS MANUEL STESSO PUBBLICA NEL TENTATIVO DI COSTRUIRE SU DI SÉ UN’IMMAGINE DI GRANDE OPERATORE FINANZIARIO INTERNAZIONALE.

1) QUESTA SERIE DI NOTIZIE SONO INVENTATE DA MANUEL ROS

 

2) QUESTA SERIE DI NOTIZIE SONO FALSE

 

3) QUESTA SERIE DI NOTIZIE SONO REALIZZATE AL SOLO SCOPO DI PERSUADERE DEGLI INVESTITORI A FIDARSI DI MANUEL ROS E COSÌ FARE IN MODO E MANIERA CHE IL ROS MANUEL STESSO RIESCA AD OTTENERE CAPITALI DA GESTIRE CON LE SUE AZIENDE CREATE A TALE SCOPO.

MANUEL ROS: NATO PER FRODARE IL PROSSIMO !!!

Manuel Ros: conoscerlo per non cascarci !!!