Chi ha una dipendenza è un cliente formidabile!!

Chi sviluppa una dipendenza, qualunque essa sia (tabacco, alcoolici, azzardo, sostanze stupefacenti, farmaci, caffeina, internet, ecc.) è in buona sostanza un cliente formidabile.

Perché formidabile?? Perché è un cliente o un fruitore di beni o servizi che non si pone domande, non effettua delle valutazioni sulla necessità dell’acquisto o sulle caratteristiche del bene o del servizio acquistato.

Poiché spende i propri soldi senza pensare, senza valutare, senza remore o pensieri non perde tempo in valutazioni e ragionamenti che invece, normalmente in altre occasioni, vengono invece attentamente ponderate.

Devo acquistare cibo, bevande o altri generi di prima necessità?

  • Valuto la necessità dell’acquisto;

  • valuto la salubrità o la bontà del prodotto;

  • controllo gli apporti calorici, di vitamine, proteine, minerali, ecc dell’alimento che devo acquistare;

  • mi informo sull’origine;

  • controllo la scadenza;

  • paragono i prezzi fra prodotti simili.

Devo acquistare un bene durevole?

  • Valuto la necessità dell’acquisto;

  • valuto la corrispondenza del prodotto alle mie aspettative (materiali utilizzati, estetica, colore, dove è stato costruito, garanzia);

  • cerco di capire questo prodotto come cambierà o se può migliorare la percezione che gli altri hanno di me;

  • paragono i prezzi fra prodotti simili.

Tutte queste valutazioni nel caso di acquisto di un prodotto legato ad una dipendenza non vengono minimamente prese in considerazione.

È per questa ragione che sviluppando una dipendenza ci si trasforma in un cliente formidabile e questo tipo di cliente è strenuamente cercato!!

Perché questo genere di cliente spende del denaro, molto denaro, spesso anche oltre alla propria capacità economica di spesa senza intromettere alcun ostacolo o perdita di tempo nell’acquisto.

Chi produce, vende distribuisce questi prodotti e servizi mettono in campo risorse immense nel marketing delle dipendenze.

Il marketing è una scienza e il questo settore vengono spese cifre enormi perché il giro di affari è abnorme!!

Proviamo a fare mente locale. Gli spot meglio riusciti, che sono ancora nelle nostre menti con le frasi più efficaci, i messaggi che sono rimasti nella nostra memoria sono legati nella maggior parte dei casi proprio ad un prodotto che crea dipendenza. Addirittura possiamo ricordare il messaggio o lo spot pubblicitario, ma non il prodotto ma solo il genere. Ad esempio:

  • ti piace vincere facile? – azzardo;

  • no Martini, no party! – alcoolici;

  • quando hai mal di testa vuoi solo che ti passi! – medicinali;

  • la prima volta non si scorda mai! – azzardo;

  • questa Milano da bere! – alcoolici;

  • perché i bei momenti non possono aspettare! – medicinali;

  • Bacardi Together – alcoolici;

  • win for life, spensierati e sistemati – azzardo.

  • Havana Club, el culto a la vida – alcoolici;

  • anche noi usiamo Moment; allora la confezione da 36 conviene anche a te! – medicinali.

In ogni caso il messaggio è sempre basato su:

  • sono figa o figo e vincente e sono circondato/a da persone belle e vincenti;

  • uso questo prodotto;

  • anche tu vuoi essere figa o figo e vincente ed essere circondato/a da persone belle e vincenti ?

  • Come?? Ma è facilissimo, usalo anche tu!

Poi dopo, veloce, velocissimo e in piccolo e solo perché obbligati ci sbrodolano le solite avvertenze sull’uso responsabile, sul consumo responsabile, il tutto basato sul “responsabilmente” quando sono perfettamente consci del fatto che questi prodotti o servizi spesso conducono ad una dipendenza che crea una irresponsabilità, cioè una non controllabilità delle pulsioni all’uso e all’abuso.

L’immensa ricchezza del settore, gli incassi altissimi e i margini stratosferici fanno di questi settori terreno fertile per l’utilizzi e il riciclaggio di denaro di provenienza illecita. Se poi teniamo in considerazione che il mercato dell’azzardo è intorno ai 90 miliardi di euro all’anno e ha una tassazione media intorno al 10% a questo punto capiamo bene di quale colossale giro di affari parliamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...