Gli assassini sono ancora tra noi?

Nelle parole straordinarie ed intense nel libro “Gli assassini sono tra noi” di Simon Wiesenthal (Garzanti, 1967) non solo noi lettori riusciamo a capire l’immane portata e mostruosità perpetrate dai nazisti del Terzo Reich, ma, altro aspetto importante, leggendo il libro si arriva alla consapevolezza che, oltre ai gerarchi più conosciuti, vi erano tanti altri colpevoli delle stesse aberranti mostruosità. Erano liberi e, dal loro punto di vista, estranei ai fatti e alle responsabilità, alla seconda Guerra mondiale e all’Olocausto. Fra questi vi era chi era espatriato e vi erano anche quelli, numerosi, che erano rimasti, in Germania o in altri Paesi europei. Loro erano “Gli assassini sono tra noi” di cui Simon Wiesenthal voleva farci percepire la presenza.

Gli assassini sono ancora tra noi?

Con questa domanda non mi riferisco a chi fra questi nazisti e fascisti sono ancora in vita.

Mi riferisco ai gerarchi della Mafia, i boss e gli affiliati dell’ndrangheta, della camorra, di cosa nostra.

Anche loro fanno parte, sono parte di una macchina della morte, efficace ed efficiente nella sua mostruosità. Anche le Mafie hanno come obiettivo l’appropriazione di tutto. Così come i nazisti si appropriarono di tutto ciò posseduto dai Paesi invasi e dal popolo ebreo (riserve auree, denaro, preziosi, opere d’arte, beni immobili, manodopera specializzata, ecc.) e con fredda ferocia eliminarono tutti gli oppositori militari e civili e tutti gli ebrei su cui riuscirono a mettere le mani.

Nello stesso identico modo agiscono i boss delle Mafie, l’ndrangheta è considerata la Mafia più potente e globalizzata del mondo.

L’ndrangheta si è appropriata dell’economia, della finanza, del commercio e traffico di ogni cosa, di ogni prodotto che le consentisse un alto valore aggiunto o un controllo capillare del territorio. Territorio prima locale, le regioni di provenienza, poi nazionale e in seguito continentale europeo e mondiale.

Sono loro, i boss e gli affiliati delle Mafie, gli assassini tra noi.

ndrangheta-milano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...